fbpx

Giardini del Mondo a Berlino: l’arte internazionale dei giardini

Giardini del Mondo a Berlino

Giardini del Mondo a Berlino: l’arte internazionale dei giardini

Un parco vivo e ricco di cultura esteso per 43 ettari. Ci sono undici giardini tematici e nove internazionali, oltre a quattro giardini acquatici. L’ispirazione qui certo non manca!

U

Un viaggio tra i giardini e le culture del mondo racchiuso in un parco. Gärten der Welt (Giardini del Mondo) è questo e non solo: è l’arte internazionale dei giardini e del paesaggismo. Quando ricercai le varie tappe green a Berlino, ero un po’ scettico se andare o meno a visitare questo parco (qui puoi  trovare l’articolo sui 13 parchi e giardini a Berlino e alcune info utili su come muoverti in questa metropoli).

Dopo aver letto la storia di questo parco, però, mi decisi nell’andare a visitarlo. Se devo essere sincero, è stata una giornata poco felice per visitarlo, pioggia e vento mi hanno limitato nello scattare fato e girare video, ma certo non quella di visitare questo splendido parco.

Durante l’inverno alcuni giardini di questo parco sono chiusi e i giochi d’acqua assenti, infatti, il costo del biglietto è inferiore rispetto alle altre stagioni.

La storia dei Giardini del Mondo

L’enorme parco si trova a Marzahn (zona a nord-est di Berlino) e venne inaugurato nel 1987 per il 750° anniversario della città di Berlino Est. Il parco e lo stesso quartiere vennero realizzati dalla DDR (Repubblica Democratica Tedesca o comunemente chiamata Germania Est) tra la fine degli anni ’70 e ’80. Conosciuta come zona malfamata, costellata da casermoni in stile sovietico, l’area è stata riqualificata sia a livello turistico che sociale.

Dopo la caduta del muro di Berlino, il parco cambiò nome e fu ampliato. I giardini creati al suo interno sono anche la testimonianza tangibile dei gemellaggi tra Berlino e le maggiori capitali del mondo.

Gli innumerevoli giardini tematici

Nel 2017 si tenne l’International Garden Exhibition Berlin 2017 (IGA), così il parco raggiunse gli attuali 43 ettari di superficie e ampliando il numero di giardini esistenti. Il parco si arricchì di nove giardini internazionali provenienti da: Australia, Brasile, Cina, Cile, Regno Unito, Libano, Sud Africa, Thailandia e Los Angeles.

Oltre agli undici giardini esistenti: il giardino cinese, giapponese, coreano, balinese, orientale, cristiano, ebraico, inglese, rinascimentale italiano, il giardino di perenni di Karl Foerster e il labirinto.

Inoltre, per gli appassionati di giardini acquatici è stato creato il “Promenade Aquatica”. Creati per IGA Berlin 2017, presentano l’acqua in quattro diverse installazioni in viversi modi, dallo stagno alla cascata, alla nebbia.

Il parco

Il parco

Per maggiori info visitare

gaertenderwelt.de/en

Un parco vivo e ricco di cultura

Oltre a visitare questi giardini e godersi una bella passeggiata, ci si può avventurare in viaggi gastronomici, come la cerimonia del tè secondo lo stile cinese, giapponese o coreano.

I Gärten der Welt sono il palcoscenico di molti altri eventi per tutto l’anno: il Festival dei fiori di ciliegio in primavera, la Festa della Luna cinese con le lanterne a fine estate, concerti e fuochi d’artificio.

Oltre ai nuovi giardini, sempre in occasione dell’IGA, vennero create numerose nuove attrazioni. La più eclatante è la funivia che collega non solo i quartieri di Marzahn e Hellersdorf, ma sorvola i Giardini del Mondo e offre ai visitatori una vista unica sullo skyline della capitale.

Fruibilità dei Gärten der Welt, un esempio da seguire

Per le persone con disabilità visive e limitazioni di mobilità, lo staff dei Gärten der Welt fornisce un servizio di accompagnamento gratuito. Il personale offre in prestito sedie a rotelle gratuite e i servizi igienici sono accessibili ai disabili.

La mia valutazione

Bellezza durante l'anno
Collegamento mezzi pubblici
Fruibilità per disabili
Panchine e sosta

Questi articoli potrebbero interessarti

Lascia un commento

Start typing and press Enter to search

Londra vista da Richmond Park