fbpx

Kniphofia Popsicle, colori caldi per tutta la bella stagione

Kniphofia Mango Popsicle

Kniphofia Popsicle, colori caldi per tutta la bella stagione

Erbacee rustiche dalla lunga fioritura e rustiche. Preferiscono posizioni soleggiate e donano verticalità in giardino

A

dispetto del meteo di queste settimane, di solito giugno è sinonimo di inizio estate. Quando arriva, di solito, i nostri giardini hanno pochi colori e la maggior parte delle fioriture finiscono con la primavera. È per questo che usare le erbacee perenni ci aiutano ad avere colori e fiori in questo periodo.

Io, Andrea e Federico del vivaio “I giardini dell’Indaco” abbiamo pensato di parlare di un’erbacea perenne particolare, anzi due.

Kniphofia Popsicle

Dalle fioriture che non passano di certo inosservate, le Kniphofia appartengono alla famiglia delle Asphodelaceae e sono un genere originario del Sudafrica. La più diffusa nei giardini è Kniphofia uvaria, bellissima, ma purtroppo a fioritura unica.

La serie Popsicle è, invece ,caratterizzata da portamento compatto, fioritura lunghissima e vasta gamma di colori. Questa serie è stata sviluppata da Janet N. Egger per Terranova Nurseries, in America.

Come coltivare le Kniphofia

Si coltivano in pieno sole, in terreno drenato, fertile e non arido. Per quanto resistano alla mancanza di acqua per brevi periodi, le Kniphofia si sviluppano al meglio e fioriscono abbondantemente se ricevono irrigazioni regolari.

Tagliare i fiori secchi aiuterà la pianta a produrne di nuovi. La serie Popsicle si contraddistingue per una maggiore resistenza al freddo e ai terreni argillosi.

Le caratteristiche della serie Popsicle di Kniphofia

Il fogliame è semi-persistente e solo nel caso di inverni molto rigidi sparisce, per poi spuntare nuovamente in primavera. Dopo l’inverno, se le foglie sono rovinate si possono tagliare a 5/10cm da terra.

Le Kniphofia della serie Popsicle resistono a temperature inferiori a -15°C e possono essere coltivate sia in vaso che in piena terra. Il vivaio I Giardini dell’Indaco coltiva alcune delle varietà più belle della serie Popsicle e tra queste vi presentiamo ‘Mango Popsicle’ e ‘Orange Vanilla Popsicle’.

Kniphofia Mango Popsicle

Kniphofia ‘Mango Popsicle’

Kniphofia ‘Mango Popsicle’

La più alta della serie, con alti steli rigidi che portano vistose pannocchie giallo-arancio da giugno a novembre. Nonostante l’altezza non teme vento e temporali e si autosostiene senza problemi. Raggiunge gli 80 centimetri in fioritura.

Kniphofia Orange Vanilla Popsicle

Kniphofia ‘Orange Vanilla Popsicle’

Kniphofia ‘Orange Vanilla Popsicle’

Una bellissima cultivar con pannocchie bicolore, rosse nella parte superiore, bianche in quella inferiore. I fiori si susseguono da giugno a novembre e l’infiorescenza è più corta rispetto ad altre varietà dello stesso gruppo. L’altezza in fiore raggiunge i 60 centimetri.

Come accostare le Kniphofia e in quale ambiente

Possiamo abbinare le Kniphofia con altre erbacee perenni come Achillea, Helenium, Hemerocallis, Nepeta, Aster, Rudbeckia, Graminacee ed euforbie con le stesse esigenze.

Le possiamo inserire nel nostro giardino per dare un accenno di verticalità all’aiuola, in piccoli gruppi sparsi. Possiamo piantarle in un contesto in stile naturale o stile esotico; vicino a bordi d’acqua o davanti ad arbusti sempreverdi.

Il vivaio

Il vivaio

www.igiardinidellindaco.it

info@igiardinidellindaco.it

Via Ca’ del Zappa, 26043 Persico, Cremona

Google Maps

Un po’ di latino

Ora veniamo al tanto difficile latino, fondamentale, però, per identificare perfettamente la pianta in questione. Un valido esercizio per ricordarsi il nome è quello di capire da dove ne deriva la radice.

L’epiteto generico ricorda il botanico tedesco Johann Hieronymus Kniphof (1704-1763), professore di medicina e autore di un libro di illustrazioni di piante. In precedenza, le Kniphofia venivano chiamate Trìtoma, dal greco τρεῖς (tréis tre) e da τόμος (tómos fetta, ritaglio): divisa in tre parti.

La mia valutazione

Fioritura
Bellezza durante l'anno
Necessità d'acqua
Manutenzione

Questi articoli potrebbero interessarti

Lascia un commento

Start typing and press Enter to search

Sanguisorba albiflora